Associazione Davide Lajolo Odv

News

12/08/2022

Comunicato stampa passeggiata "Paesaggio è Arte" II edizione

27 agosto 2022 lungo gli Itinerari Letterari di Davide Lajolo

I casotti contadini dialogano con le opere d’arte sulle colline patrimonio dell’umanità Unesco

 

Sabato27 agosto nel pomeriggio a Vinchio si svolgerà la passeggiata “Paesaggio è arte” lungo l’Itinerario letterario di Davide Lajolo “I bricchi del barbera”. Nelle vigne dell’Unesco, opera d’arte collettiva del lavoro contadino, saranno esposte opere d’arte presso i casotti con un dialogo immaginario tra i vecchi manufatti rurali per il deposito degli attrezzi e l’arte, un accostamento originale nell’affascinante panorama di colline vitate, ricordando ha avuto la lunga consuetudine Lo scrittore Davide Lajolo con gli artisti del suo tempo, come attestano le 100 opere della sua collezione esposte a Palazzo Crova di Nizza Monferrato nella Collezione “Art ‘900”.

La manifestazione è organizzata dall’ l’Associazione Culturale Davide Lajolo in collaborazione con il Comune di Vinchio, Cantina di Vinchio Vaglio Serra, Proloco di Vinchio, Associazione Paesaggi vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato, Associazione Costigliole Cultura.

La passeggiata “Paesaggio è arte” inizia alle ore 16.30 al Bricco di S. Michele (Vinchio, via Noche), dove l’attore Aldo Delaude legge il racconto di Davide Lajolo “Catlina dei sonetti”(I Mè), accompagnato dal jazz di Felice Reggio. Catlina era la poetessa contadina che creava sonetti per i matrimoni e i battesimi in un dialetto vivace e mordace.

Davide Lajolo nel suo libro la descrive così: “Quando si arrivava ai dolci e cominciavano a sentirsi gli scoppi che facevano i tappi delle vecchie bottiglie di barbera e di moscato, tutti chiamavano a gran voce Catlina dei sonetti. E lei non si faceva pregare: s’alzava subito in piedi nella sua alta statura, i capelli tirati con la crocchia sulla nuca, srotolava l suo foglio e leggeva con voce scoppiettante il suo sonetto. I più erano scritti in dialetto con qualche verso in italiano soltanto quando era indispensabile per la rima. Erano ironici, anche se affettuosi, mordaci, con qualche parola persino audace”.

Il produttore Severo Laiolo fa assaggiare la sua pregiata barbera.

Sul Bricco di S. Michele inizia l’esposizione a cielo aperto accanto ai casotti di sculture espressive di forza e libertà, delicate ceramiche, legni lavorati con vecchie radici, installazioni, dipinti carichi di colore, lungo la passeggiata verso il Bricco di Laudana.

Espongono Matteo Bisaccia, Matteo Delu, Roberto Di Giorgio, Roberto Giovannetti, Viviana Gonella, Manuela Incorvaia, Giulio Lucente, Renato Milano, Piero Oldano, Enza Prunotto, Ruggero Radaele, Giovanni Tamburelli, Sara Varvello.

Lo studente Giulio Ghignone ha raccolto le memorie sui casotti e le racconta durante la passeggiata.

A conclusione della passeggiata, intorno alle 18, nella cascina della famiglia Roggero di Bricco Laudana Aldo Delaude interpreta il racconto di Davide Lajolo “Il volo di Galissia (Come e perché)con le impprovvisazioni jazz di Felice Reggio.

Davide Lajolo delinea così il personaggio: “Galissia dell’astronomia passava sulle spalle del paese con un pavone in spalla. Si era fatto un cappello quadrato colorato di rosso con la polvere di mattone. Sul cappello si innalzavano tre penne del pavone strappate dalla coda in una notte di luna piena. Indossava una giacca dipinta con quadretti neri col succo dei fiori di sambuco. Non portava scarpe, ma stracci intrecciati fino a metà gamba come calzari. Galissia sapeva fare la fisica contro la tempesta. Si era costruito un cannocchiale e parlava per bocca della luna”

La Cantina di Vinchio Vaglio Serra offre la degustazione del vino d’eccellenza “Bricco Laudana Nizza docg”.

La passeggiata è gratuita e si svolge in parte su strada asfaltata e in parte su strada sterrata.

I visitatori sono tenuti a rispettare le norme in vigore in materia di sicurezza e prescrizioni sanitarie. Si declina ogni responsabilità per eventuali danni a persone e/o cose.

Alle ore 20,00 in Piazza S. Marco la Proloco di Vinchio prepara la Cena di fine estate con intrattenimento musicale. E’ gradita la prenotazione tel.  347.1152747 (Nadia)

Il progetto è di Laurana Lajolo, la consulenza artistica di Claudio Cerrato, l’organizzazione e la grafica di Ilaria Roggero.

“Paesaggio è arte è” il terzo appuntamento della XIV edizione del festival del paesaggio agrario dopo i precedenti avvenuti sempre a Vinchio: il 28 maggio “Laboratorio di fotografia emotiva”, 2  luglio la passeggiata notturna “Con la luna e le lucciole nei boschi dei Saraceni” lungo l’Itinerario letterario di Davide Lajolo “Il mare verde”.

News

28/05/2024

L’enogastronomia racconta il territorio

Progetto per i corsi Tecnico di Cucina e Tecnico di Sala Agenzia di formazione professionale delle colline astigiane

» Leggi di più

19/05/2024

Marino Mazzacurati Omaggio a Delacroix e a Gericault

Orari 10.30-12.30, 15-30-17.30

» Leggi di più

22/04/2024

Presentazione audioguida Art '900

Palazzo Crova, Nizza Monferrato

» Leggi di più

03/04/2024

Asti, 25 aprile 2024: LIBERAZIONE

Laurana Lajolo a nome dell’ANPI provinciale di Asti

» Leggi di più

03/04/2024

I RAGAZZI PARTIGIANI PASSEGGIATA RESISTENTE

Vinchio 14 aprile 2024 - Comunicato Stampa

» Leggi di più

22/02/2024

Spettacolo: Donne vita libertà

8 marzo ore 10, Sala Pastrone Asti

» Leggi di più

09/02/2024

Interventi presentazione libro "Il Mare Verde"

Vedi tutti gli interventi della presentazione del libro "Il mare verde - La Riserva naturale della Val Sarmassa"

» Leggi di più

23/01/2024

Nuovo libro completo online

È disponibile per il download il nuovo libro "Il Mare verde - La riserva naturale della Valsarmassa" a cura di Laurana Lajolo

» Leggi di più